Emilia Romagna in viaggio verso EXPO

reportage

GUARDA LA PHOTOGALLERY DELL’EVENTO:
http://www.officinaphotografica.com/photogallery/ER_verso_Expo_18_8_15/

L’Emilia-Romagna in viaggio verso Expo è il percorso gastronomico e culturale, volto alla scoperta della Regione Emilia-Romagna, che si snoda attraverso tre direttrici storiche: le Vie d’Acqua del mare Adriatico e del Fiume Po, che saranno percorse in motonave, la via di terra rappresentata dalla via Emilia attraversata in bicicletta e dai Food Truck e l’Alta Via dei Parchi percorsa a piedi. Un viaggio che durerà oltre un mese; si ricongiungerà a Piacenza il 18 settembre e si concluderà il 22 settembre all’interno dell’Esposizione Universale di Milano.

 

Rimini, martedì 18 agosto: tra la Via Emilia e il mare

La tappa nella città di Rimini ha coinvolto due itinerari: le Vie d’Acqua e la Via Emilia. Street Food stellato, prodotti tipici del territorio, Street Fish dei pescatori, oltre 100 etichette di Tramonto DiVino, il Comizio Agrario e per finire il dj set.

Palcoscenico dei cuochi sulla Via Emilia è stato il Food Truck, una grande cucina viaggiante dove gli chef stellati Isa Mazzocchi del ristorante “La Palta” di Borgonovo (PC), Igles Corelli del ristorante “Atman” di Lamporecchio (PT), Fabio Rossi del ristorante “Vite” di Coriano (RN) e Franco Aliberti del ristorante “Èvviva” di Riccione hanno preparato lo street food da abbinare ai vini selezionati da Tramonto DiVino serviti dai sommelier dell’Ais Emilia e Romagna, sulle note musicali a cura di NEW BELLÉPOQUE PROJECT©.

A rappresentare la Via d’Acqua una ‘Cena Stellata’ a bordo della motonave Principessa, dove gli ospiti hanno potuto cenare immersi in un’atmosfera unica, degustando i prodotti tipici del territorio, interpretati dalle sapienti mani dei cuochi di CheftoChef Giampaolo Raschi del ristorante “Guido” di Miramare, Raffaele Liuzzi della “Locanda Liuzzi” di Cattolica, Stefano Ciotti del ristorante “Nostrano” di Pesaro e Massimo Spigaroli del ristorante “Antica Corte Pallavicina” di Polesine Parmense.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *